A VOLTE DICO DELLE COSE

Viviamo nell’epoca in cui tutti devono dire la loro su tutto.
Una voce in più non mi sembra grave.

La strana esperienza di essere tradotti
nella propria lingua

“Finalmente ho ricevuto la traduzione in albanese di Dal tuo terrazzo si vede casa mia. La aspettavo da un pezzo ed ero un po’ emozionato: la mia opera nella mia lingua madre con le parole di un altro. Qualcun altro si era impossessato della mia opera. «Traduttore traditore», conoscevo il detto, quindi sapevo cosa aspettarmi. Solo che ci tenevo che mi avesse tradito bene.”

Un eroe dei nostri tempi

“Lascio scrivere del passato a chi compete, però, quel 2 luglio è successo qualcosa di più di una piccola storia privata. Bodinaku non ha solamente sfondato il muro dell’ambasciata tedesca, ha sfondato il tallone d’achille di una delle dittature più repressive al mondo”.

Confini

“I confini con cui un migrante deve fare i conti non sono solo quelli dettati dagli stereotipi, dalla diffidenza eccetera ma anche con quelli che lui stesso erige.”